SPIRITI DELLE DOLOMITI

//SPIRITI DELLE DOLOMITI

SPIRITI DELLE DOLOMITI

29,99

Il volume ripercorre lo straordinario viaggio che Amelia Edwards fece nel lontano 1872, in compagnia di Lucy Renshaw, e che la celebre romanziera inglese documentò nel suo libro Untrodden Peaks and Unfrequented Valleys, 1873.

Categoria: ISBN: 978-88-86106-53-5.

Descrizione

EditoreFondazione G. Angelini con LEANNTA Publishing,

col patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO e della British Chamber of Commerce for Italy

Prefazioni: Marcella Morandini (direttore Fondazione Dolomiti UNESCO), Susan Haare (Alpine Club di Londra),

Premessa: Ester Cason Angelini (Fondazione G. Angelini)

Pagine: 219 – 365 ill. a colori, con acquerelli inediti di Amelia Edwards

Dimensioni: cm 21 x cm 28

I fratelli Alan e Susan Boyle, ispirati dalla sua narrazione di un viaggio che appariva davvero intrepido per l’epoca, hanno deciso di ripetere lo stesso itinerario di Amelia, da Cortina a Bolzano, nella stessa sequenza, tra cime inesplorate e valli sconosciute, aggiungendo notizie e illustrazioni aggiornate sui luoghi visitati, compresi alcuni acquerelli inediti dell’autrice. Alan Boyle aveva scoperto, infatti, nel corso della ricerca gli schizzi originali della Edwards, dei bellissimi acquerelli fino ad allora smarriti in mezzo ad una collezione di reperti egizi all’Università di Oxford, presso il Griffith Institute, che ne ha concesso l’autorizzazione alla stampa: erano ingialliti e scoloriti, ma, tramite Adobe Photoshop Lightroom, egli è riuscito a ripristinarne la brillantezza originale così da creare immagini a colori uniche e inedite delle montagne, come erano state accuratamente dipinte da Amelia nel lontano 1872. Gli autori hanno poi affiancato agli schizzi e acquerelli foto recenti degli stessi scenari, scattate dalle stesse posizioni durante il loro cammino.  In sintesi, Spiriti delle Dolomiti esplora il passato e il presente, il cambiamento e la continuità. Il libro contiene estratti della narrazione originale di Amelia Edwards, cui fanno da contraltare gli incontri degli autori con i discendenti di quanti conobbero Amelia tra le Dolomiti e confronta gli acquerelli dell’autrice con le straordinarie fotografie scattate ai nostri giorni nelle zone da lei ritratte. Per i riferimenti, inoltre, ai pionieri inglesi delle Dolomiti, che la Edwards conosceva molto bene, esso vanta legami storici con gli albori dell’escursionismo e dell’alpinismo nelle nostre Dolomiti.

La Fondazione G. Angelini ha accolto con vero piacere la proposta dei fratelli Boyle di pubblicare Spiriti delle Dolomiti, nella versione italiana, includendo il volume nella propria collana editoriale e considerandolo un dono prezioso nei confronti degli abitanti delle Dolomiti;gli autori scrivono, infatti,  che a farli tornare più e più volte è stato il patrimonio umano delle vallate dolomitiche, le persone con la loro onestà, apertura mentale, cura del territorio, ospitalità, qualità che si sono tramandate di generazione in generazione: un riconoscimento, questo, che può destare utili riflessioni in coloro che abitano nelle Dolomiti e che portano dentro di sé, con una definizione odierna, la “responsabilità della bellezza dei luoghi”.

Gi autori. Alan Boyle è consulente educativo e scrittore residente a Londra, Regno Unito. In tutta la sua vita da adulto Alan ha scalato montagne.; la sua prima visita alle Dolomiti risale al 1976 e durante gli ultimi 40 anni vi è tornato innumerevoli volte, sia con gruppi di studenti delle sue classi di scuola superiore, che con amici e parenti; dopo aver seguito i classici itinerari di arrampicata, ha percorso tutte le vie ferrate e completato l’Alta Via 1, l’Alta Via 2 e la nuova Alta Via Amelia (AVA), da Cortina a Bolzano, con il coinvolgimento delle sezioni del CAI, che viene da lui proposta nel cap. del presente volume.

Tra le ultime pubblicazioni si segnala: Big-City School Reforms: New York, Toronto, London (2014) con Michael Fullan, pubblicato dalla Teachers College Press di New York. Premiato come “Outstanding Academic Title” dall’American Libraries Association, 2015; A Revolution in a Decade (2012) con Salli Humphreys, pubblicato da Leannta di Londra.

Susan Boyle, viaggiatrice appassionata, consulente linguistica e traduttrice italiano-inglese, parla quattro lingue, e dopo aver lavorato e vissuto in quattro nazioni e tre continenti, si è stabilita in Italia. Per conto della Camera di Commercio Britannica per l’Italia di Milano, gestisce l’English Language Consultancy Service, che offre consulenze gratuite a chi vuole studiare l’inglese in un paese anglofono. Come traduttrice ha collaborato nella traduzione di testi riguardanti i più svariati settori che spaziano dall’architettura all’economia, dall’illuminazione ai mobili, la maggior parte destinati alla pubblicazione da parte di case editrici italiane ed estere, compreso il MIT.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “SPIRITI DELLE DOLOMITI”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *