Project Description

La donazione corrisponde ad una raccolta di volumi e riviste appartenuti al bellunese Francesco Caldart (1892-1970) che, in qualità di ispettore forestale ed appassionato di botanica, si dedicò ampiamente alla biodiversità, alla conservazione degli habitat, del paesaggio forestale e dello spazio rurale. Fu antesignano dei moderni cultori di ecologia e propugnatore del Giardino Botanico delle Alpi Orientali sul Col Faverghèra (Visentin).

La collezione, completa fino al 1970, con numerosi contributi dello stesso Caldart, comprende riviste come L’Alpe, Monti e boschi, Pro Natura, Le vie d’Italia e Rassegna economica della Camera di Commercio di Belluno. Quest’ultima in particolare vede abitualmente dedicata una sezione agli aspetti vegetazionali della Val Belluna e al paesaggio dolomitico nel suo complesso, con la pubblicazione di una rassegna scientifica ad alto livello.