Il riscaldamento climatico, gli eventi meteorologici estremi, la pandemia, lo spopolamento, il turismo mordi e fuggi, il bisogno di natura, lo sfruttamento: come è cambiata la montagna negli ultimi anni? Di quale ‘montagna’ parliamo? Quali sono gli stereotipi reciproci che influenzano le visioni di chi vive in città e di chi vie in montagna? Cercheremo rifugio in montagna per scampare alle estati tropicali che ci attendono oppure le montagne si svuoteranno ancora di più perché prive di risorse e servizi?

Queste ed altre questioni sono al centro dell’incontro, nel corso del quale competenze e linguaggi diversi si confrontano sui “miti della montagna” con il contributo di esperte, esperti, testimoni, narratrici e narratori.

Dopo l’introduzione di Giancarlo Dalla Fontana, prorettore vicario dell’Università di Padova, sono previsti gli interventi di Alessandra Stefani, direttrice generale Economia Montana e Foreste MIPAAF, Giovanni Busato e Alex Barattin, Soccorso alpino e speleologico Veneto, Andrea Borotto, Michela Belloni, Alex Pra e Maria Cristina Della Lucia, gestori Rifugio”Sora ‘l Sass – Giovanni Angelini”, Gianni Rigoni Stern, forestale esperto conoscitore dell’Altipiano di Asiago, Michele Pellegrini, Legacoop Veneto, Nives Meroi, alpinista e scalatrice di tutti i 14 Ottomila, Marco Bussone, presidente nazionale UNCEM.

L’evento si chiude alle ore 21 con lo spettacolo teatrale La montagna in una foglia, di Matteo Melchiorre e Erica Boschiero con Sergio Marchesini. Conduce Telmo Pievani, filosofo ed evoluzionista.

L’ingresso è gratuito, su prenotazione.

 

I posti sono esauriti. È possibile seguire l’evento in streaming al seguente link

16.30 – 16.35 INTRODUZIONE

Giancarlo Dalla Fontana, prorettore vicario dell’Università di Padova, presidente del Consiglio Scientifico della Fondazione G. Angelini

16.35 – 16.50 IL MITO DELLA MONTAGNA INCONTAMINATA

Alessandra Stefani, Direttore Generale Economia Montana e Foreste MIPAAF (presentata da Davide Pettenella, docente del Dipartimento di Territorio e Sistemi agroforestali dell’Università di Padova)

16.50 – 17.05 IL MITO DELLA MONTAGNA ASSASSINA

Giovanni Busato, Alex Barattin, Soccorso Alpino e Speleologico Veneto (presentati
da Giancarlo Dalla Fontana)

17.05 – 17.20 IL MITO DELLA MONTAGNA PLAYGROUND

Andrea Borotto, Michela Belloni, Alex Pra, Maria Cristina Della Lucia, gestori Rifugio “Sora ‘l Sass – Giovanni Angelini”
(presentati da Anna Angelini, responsabile progetti della Fondazione G. Angelini)

17.20 – 17.35 IL MITO DELLA TRADIZIONE

Gianni Rigoni Stern, forestale esperto conoscitore dell’Altipiano di Asiago (presentato da Mauro Varotto, delegato della Prorettrice ai musei e collezioni dell’Università di Padova)

17.35 – 17.50 IL MITO DI HEIDI

Michele Pellegrini, Legacoop Veneto (presentato da Benedetta Castiglioni, docente del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità – DiSSGeA dell’Università di Padova)

17.50 – 18.05 IL MITO DELLA CONQUISTA

Nives Meroi, alpinista e scalatrice di tutti i 14 Ottomila (presentata da Telmo Pievani, delegato della Rettrice alla comunicazione e alla divulgazione scientifica dell’Università di Padova)

18.05 – 18.20 IL MITO DEI BORGHI DA CARTOLINA

Marco Bussone, Presidente nazionale UNCEM (presentato da Giancarlo Dalla Fontana)

18.20 – 19.00 DIBATTITO

Alle 19.30 è previsto un buffet nella sede dell’Orto Botanico

21.00 – 22.00 Spettacolo teatrale “LA MONTAGNA IN UNA FOGLIA, di Matteo Melchiorre e Erica Boschiero con Sergio Marchesini, conduce Telmo Pievani

Venerdì
25 novembre

Auditorium dell’Orto botanico

Padova

25/11/2022 – ore 16:30