ORONIMI BELLUNESI – Centro cadore: Pieve, Domegge Lozzo

///ORONIMI BELLUNESI – Centro cadore: Pieve, Domegge Lozzo

ORONIMI BELLUNESI – Centro cadore: Pieve, Domegge Lozzo

15,50

Categoria:

Descrizione

Ricerca in itinere sotto la guida di G. B. Pellegrini

Quaderni scientifici della Fondazione n. 4

A cura di: Andrea Angelini – Ester Cason

1993 . – 412 p. : ill. ; 24 cm.

ISBN 88-86106-04-1

Questi due nuovi volumi, 3° e 4° della serie, sono il frutto annuale dell’imponente impegno profuso da Andrea Angelini insieme con la consorte Ester Cason, per dar corpo all’iniziativa della Fondazione Giovanni Angelini mirante a realizzare, sotto la competente guida dell’illustre glottologo G.B. Pellegrini, un approfondito studio sull’oronomastica bellunese. Anche se vengono definiti “Quaderni”, si tratta di opere ponderose, non soltanto per le dimensioni, ma specialmente per il ricco contenuto, molto prezioso sul piano scientifico, ma anche di grande interesse ed utile per chiunque voglia approfondire la propria conoscenza su queste montagne.

La ricerca, definita “in itinere”, si sviluppa su serie di schede — una per oronimo — nelle quali sono riportate con adeguata sistematica tutte le notizie su di esso raccolte. Le aree esplorate sono trattate in capitoli, coordinati con corredo di interessanti note: per il Gruppo Cristallo-Pomagagnon, da C. Berti, Chiara Siorpaes e Cesare Lasén, per i Cadini di Misurina, da Gianni Pais Becher e Gianmario Molin, per Visdende, da Piergiorgio Cesco Frare, Ermanno Tracanella ed ancora Cesare Lasén, per Vedorcia, Spalti di Toro, Vai Talagona, da Antonio Genova e Giovanna Deppi, per Vai Longiarin e Pian dei Buoi da Alessandra Cason. Molto importante il lavoro svolto dai rilevatori, fra i quali, oltre ai citati autori delle note, figurano gli stessi Andrea Angelini e Ester Cason, Lorenza Russo, Maurizio Cesco Fabbro, Remo Zarnpol, Mario Cian Torna e Giovanni De Diana. Impossibile qui, per evidenti motivi di spazio, è riportare il grande numero di esperti consultati.

Molto pregevole è anche la riproduzione dei passi riguardanti la materia trattata nei “Quaderni”, estratti da due poco noti manoscritti scovati negli archivi cadorini e rispolverati da Andrea Angelii: nel Quaderno n. 3 dal lavoro “Historia della Provincia del Cadore” del rev. Gio. Antonio Barnabò (primi del 1700) e nel n. 4 da quello del mons. Giovanni Donà (c. 1876) “I Monti del Cadore”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ORONIMI BELLUNESI – Centro cadore: Pieve, Domegge Lozzo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *